Home > Sport automobilistico > RALLY DELLE ALPI VENETE (ANCHE DELLE DOLOMITI)

RALLY DELLE ALPI VENETE (ANCHE DELLE DOLOMITI)

Gli Automobile Clubs delle Venezie, chiusa l’esperienza della Coppa d’Oro delle Dolomiti, idearono il Rally delle Alpi Venete di cui furono organizzate due sole edizioni, con arrivo e partenza a Cortina d’Ampezzo. La prima, denominata Rally delle Alpi Venete – Coppa AGIP, si svolse il 19-20 settembre 1960 in due tappe per complessivi 820 Km, cui vi parteciparono circa 70 equipaggi. La prima tappa arrivò a Trieste con rientro nel medesimo giorno a Cortina; la seconda fu più dolomitica, svolgendosi in area trentina, arrivando fino a Feltre e rientrando quindi a Cortina. La competizione era valida per la Coppa Nazionale della Regolarità. Il Programma prevedeva prove di abilità in salita, prove di slalom e prove di marcia controllata. La seconda edizione della competizione, che assunse la denominazione di Rally delle Dolomiti – Coppa AGIP, si svolse nei giorni 14-15-16 luglio 1961 in tre tappe, tutte dolomitiche, per complessivi 1.121 Km. La gara, che aveva validità per il Campionato Nazionale Rally, prevedeva anche 6 prove di velocità. Gli iscritti furono 77, ma solo 66 risultarono i partenti, fra i quali un giovanissimo Ignazio Giunti, che ben avrebbe figurato nella classifica assoluta se non fosse stato vittima di una decisione dei Commissari Sportivi, che fu oggetto di un suo reclamo alla C.S.A.I. Venendo a mancare il supporto dell’AGIP, gli Automobile Clubs nell’aprile 1962, nonostante la gara fosse già iscritta a Calendario Europeo Rally, ne sospesero l’organizzazione, determinando in tale modo la fine della competizione.

 
1961 - I^ Rally delle Dolomiti